mercoledì 6 agosto 2014

Noodles 0 calorie 0 carboidrati 0 glutine 100% fibre!

Da qualche giorno mi appariva la pubblicità dei Shiritaki Konjac che promettevano 0 calorie 0 carboidrati 0 glutine 100% fibre, mi sono incuriosita e sono andata sul sito ed ho scoperto che era una pasta fatta con la radice di una pianta nota in Giappone anche detta Konjaku da me soprannominata Ispettore Kojak, che qui in Italia è invece conosciuta come Glucomannano da mio marito soprannominato Lupomannano o Glucomannaro, soprannome molto realistico data la capacità di crescere.
Così mi sono ricordata che alla fine della mia prima gravidanza mi diagnosticarono il diabete gravidico, e oltre alla dieta per non far salire la glicemia evitandomi le punture, questo Glucomannaro una farina da sciogliere nell'acqua fredda e bere immediatamente (perché se no diventava solido).
E devo dire che ha fatto bene il suo lavoro, permettendomi di prendere solo 9 kg e con solo la dieta, senza diabete, 10 kg con il secondo.
Così mi sono fatta forza ed ho fatto una prova, ho ancora quasi un kg di farina di Glucomannaro.
La ricetta del sito prevede Glucomannano e Solfato di Calcio.
Non avendo il Solfato di Calcio ho provato semplicemente con acqua e Glucomannaro.
Ingredienti:
250 gr di acqua
13 grammi di Glucomannano
Procedimento
qualche secondo dopo aver aggiunto la farina
terminata la cottura
in un pentolino ho fatto scaldare l'acqua a 70 gradi in seguito ho versato la farina mescolando senza fare grumi poi ho rimesso sul fuoco, ed ho fatto bollire per 3 minuti.
Ho lasciato intiepidire mescolando ogni tanto, in seguito ho messo tutto il composto nello schiacciapatate ed ho fatto cadere i vermicelli direttamente nel contenitore di conservazione con acqua molto fredda.
intiepidito
Ho preparato il sugo con carne macinata e zucchine alla julienne, ho aggiunto i miei noodles e della salsa di soia.
La prossima volta vorrei provare a formare i vermicelli direttamente in padella.
esempio di vermicello Noodle
Comunque il risultato è stato migliore delle mie basse aspettative, soprattutto perché ricordavo il saporaccio della sbobba in gravidanza.
Il sapore è abbastanza neutro ovvero non sanno di nulla, la consistenza molto gelatinosa, in cottura si sono un po' attaccati facendo un unico blob, che condito tutto sommato non era così malaccio.
In conclusione direi che non essendo ancora disperata, lo utilizzerò come tampone in un giorno in cui desidero abusare per pranzo o per cena!
O magari a settembre da portare in ufficio.
conservazione in acqua







Posta un commento