mercoledì 3 giugno 2015

Rose di losanghe con ragout al lambrusco

Adoro la pasta in quasi tutte le forme gusti e colori, poi il ragout quello bello ricco fatto con la salsiccia e sfumato con il vino gli danno quel tocco di piatto davvero italiano.
Mi ricordano anche un po' la mia nonna che era di Forlì in Emilia Romagna, e questi sapori, colori e odori ce li presentava spesso con le sue fettuccine fatte in casa.
Questa ricetta inoltre ha un chè di speciale perchè il vino utilizzato, mi è stato gentilmente offerto dalla Cantina Settecani, il quale, in accordo con la pagina di Cucina Semplicemente dedicata al contest Lambrusco cantina Settecani, mi hanno selezionata tra tanti blogger, e permesso di gareggiare con altri blogger famosi e bravissimi. pertanto “con questa ricetta partecipo al contest di Cucina Semplicemente Lambrusco cantina Settecani.
Per le losanghe al torchio:
20 gr di Lambrusco Grasparossa di Castelvetro cantina Settecani
50 gr di uovo intero
50 gr di albume
150 gr di farina triplozero per pasta fatta in casa mulino Dalla Giovanna
150 gr di semola per pasta mulino casillo
1 cucchiaio di olio EVO
per il ragout:
100 gr di lambrusco cantina Settecani
50 gr di guanciale
1 cipolla
1 carota
100 gr di salsiccia tritata
200 gr di polpettine di salsiccettte
50 gr di brodo di verdure
600 gr di polpa di pomodoro

Procedimento:
Preparare l'impasto per la pasta, mescolando tutti gli ingredienti con la foglia, fino a formare un composto granuloso.
Quindi procedere con la formatura delle losanghe, tagliando alla lunghezza di circa 20 cm.
ed arrotolarle su se stesse senza stringere, formando delle vere e proprie roselline che dovrete fermare con uno stecchino, quindi fare asciugare.

Nel frattempo 
Preparare il ragout con un soffritto di cipolla e carota, quindi aggiungere il guanciale e sfumare, quando cotto toglierlo e lasciarlo in un contenitore con carta assorbente, quindi aggiungere la salsiccia ed il macinato di salsiccia a fuoco medio, sfumare con il vino

quindi aggiungere il pomodoro
lasciare cuocere lentamente ed aggiungere brodo e vino quando si sta per asciugare il sugo, e cuocete per almeno 60 minuti.

Intanto mettere sul fuoco l'acqua per la pasta con 100 gr di vino.
Prima di cuocere la pasta, al bollore dell'acqua, aggiungere il sale e sostituire gli stecchini con degli spaghetti che abbiano lo stesso tempo di cottura delle losanghe, nel mio caso ho utilizzato dei capellini perchè cuociono in 3 minuti.
Cuocere la pasta, scolare con una schiumarola, servire con abbondante sugo ed una spolverata di pecorino romano.








Posta un commento